Festa dell’Acqua in Myanmar

A metà aprile, in Myanmar (Birmania) volano secchiate d’acqua: è infatti il periodo della Festa dell’Acqua, chiamata Thingyan che significa “transizione”. La festa si celebra per dare il benvenuto al nuovo anno: lungo le strade nessuno viene risparmiato, tanto meno i turisti. Barili d’acqua allineati si trovano impilati su palchi eretti per l’occasione lungo le vie principali.

Ormai una celebrazione mondana, la festa si basa tradizionalmente sul culto di spiriti della tradizione prebuddhista, i nat. Gli abitanti credono nella discesa del re dei nat sulla Terra, che vi giunge in questo periodo per fare un bilancio sulle buone e cattive azioni. L’acqua simboleggia la purezza che può lavare via i peccati: ecco come purificare l’anima.

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti