ISOLE BALLESTAS ED ECOTURISMO

turismo-ica-paracas
Probabilmente il clou dell’ecoturismo dell’intera costa peruviana, le isole rappresentano una sorta di santuario naturalistico ed habitat ideale per la fauna marina, ospitano alcune specie in via d’estinzione come i pinguini peruviani.
Dopo poco tempo dalla partenza da Paracas si è già attorniati da leoni marini incuriositi dall’imbarcazione ed accolti da stormi di uccelli in lontananza. Nell’arcipelago hanno infatti trovato rifugio cormorani, pellicani, albatros delle Galapagos, otarie e leoni marini.
La sua costa è ricordata per le spiagge bianchissime, interamente ricoperte dal guano dei cormorani Guanay. Gli escrementi sono un fertilizzante naturale potentissimo che viene raccolto e successivamente esportato in tutto il nord America, per essere impiegato in coltivazioni biologiche.
Proseguendo la visita, si costeggia un tratto della riva dove appare come figura un enorme geoglifo, chiamato “El Candelabro” o “Cactus gigante” inciso sul terreno desertico.
La sua origine e significato rimane tuttora un mistero per gli archeologi.

Lascia un commento

Vai alla barra degli strumenti